Affari Costituzionali

La commissione per gli Affari Costituzionali del Parlamento Europeo (AFCO) è meglio conosciuta come la principale commissione responsabile dei trattati dell’Unione Europea, degli accordi interistituzionali, delle regole che reggono il funzionamento interno del Parlamento, del modo in cui il Parlamento chiede alla Commissione Europea di rendere conto del proprio operato e del modo in cui le istituzioni negoziano la legislazione dell’UE.

Dopo il voto sulla Brexit, la commissione AFCO è stata anche incaricata di seguire il ritiro del Regno Unito dalle istituzioni dell’UE. Anche se i negoziati sulle future relazioni tra l’UE e il Regno Unito sono ancora in corso, l’AFCO mantiene un ruolo importante per le relazioni tra il Regno Unito e l’UE poiché sorveglia il modo in cui un ex Stato membro dell’UE può interagire con le sue istituzioni, quando tanti cittadini dell’UE continuano a vivere nel Regno Unito e viceversa.

Dall’inizio di questa legislatura, l’AFCO sta preparando la prossima Conferenza sul Futuro dell’Europa. Questa Conferenza discuterà infatti di questioni istituzionali come il sistema Spitzenkandidat e le liste transnazionali che sono di importanza cruciale.

Altre questioni importanti di questo mandato sono la garanzia del diritto di iniziativa legislativa del Parlamento, l’acquisizione di poteri reali per le commissioni d’inchiesta del Parlamento europeo, il rafforzamento della legge elettorale europea, le regole per i partiti politici europei, l’Iniziativa Cittadina Europea e i requisiti di trasparenza.

I miei articoli

1414 Settembre 2020

Nuove risorse europee per finanziare il rilancio e la trasformazione dell’economia

Intervento in plenaria
14 settembre 2020

Grazie Signor Presidente,

“Contro l’imprevedibilità, il rimedio si trova nella facoltà di fare e di mantenere delle promesse”, disse molto giustamente Hannah Arendt.

A luglio, voi – la Commissione e il Consiglio – avete fatto una promessa: finanziare il Recovery Plan con delle nuove risorse, facendo pagare chi inquina, i giganti del digitale e della finanza. Facciamo ora +++

11 Settembre 2020

Riforma dell’UE, Stato di diritto, liste transnazionali: il mio appello alla Presidenza tedesca dell’UE

In uno scambio di opinioni con il ministro degli Esteri tedesco Michael Roth, chiedo alla Presidenza tedesca del Consiglio dell’UE di impegnarsi sui tre punti fondamentali per il rilancio dell’UE:

  • Preparare la strada alla riforma dei trattati se i cittadini lo richiedono nel quadro della Conferenza sul futuro dell’Europa;
  • Condizionare il trasferimento di fondi europei al rispetto dello Stato di diritto da parte dei governi nazionali;
  • Permettere la +++
1515 Luglio 2020

Perché vanno aumentate le risorse proprie dell’Ue?

Sottotitoli disponibili in italiano (clicca sul tasto “Settings” del lettore Youtube per scegliere la tua lingua)

1818 Giugno 2020

Un’Unione Europea che protegge i principi democratici e lo stato di diritto

“L’Unione si fonda sui valori del rispetto della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell’uguaglianza, dello Stato di diritto e del rispetto dei diritti umani, compresi i diritti delle persone appartenenti a minoranze. Questi valori sono comuni agli Stati membri in una società caratterizzata dal pluralismo, dalla non discriminazione, dalla tolleranza, dalla giustizia, dalla solidarietà e dalla parità tra donne e uomini.”

Articolo 2 del +++

2020 Maggio 2020

Politica trasnazionale in Europa: verso una comunità di destino

Portare i movimenti politici transnazionali in Europa

Tra le crisi globali che colpiscono il nostro continente, l’ascesa del populismo in Europa e la difficoltà di stabilire una vera identità europea, è difficile riconciliare i cittadini europei con le loro istituzioni.

Le sfide moderne devono costringerci a pensare all’Europa di domani invece di litigare per i dissidi di ieri.

Quando i cittadini guardano +++

2020-04-21T13:55:34+02:00

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.