Mercato interno e protezione dei consumatori

La commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori (IMCO) è la principale commissione responsabile del coordinamento della legislazione nazionale nel campo del mercato interno e dell’unione doganale. Il mercato unico porta benefici a 500 milioni di consumatori europei e a 24 milioni di imprese. È una delle principali realizzazioni della nostra Unione in termini di prosperità. Il lavoro della commissione IMCO consiste nel formulare politiche basate su dati concreti per integrare e approfondire il mercato unico a vantaggio delle imprese e dei consumatori.

  • La libera circolazione delle merci, compresa l’armonizzazione delle norme tecniche, il diritto di stabilimento e la libera prestazione di servizi, tranne che nel settore finanziario e postale.
  • Il funzionamento del mercato unico, compreso il mercato unico digitale, individuando e rimuovendo gli ostacoli e le potenziali barriere.
  • La promozione e la tutela degli interessi economici dei consumatori, ad eccezione delle questioni di salute pubblica e di sicurezza alimentare.
  • L’applicazione delle regole del mercato unico e dei diritti dei consumatori.

Sono convinto che il destino degli europei dipenda dal successo della transizione digitale e verde per l’Europa, nonché dalla competitività dell’economia europea sulla scena mondiale.

Ciò richiede un maggiore livello di fiducia tra gli Stati membri e una forte ambizione politica nella progettazione e nell’attuazione di strategie per la crescita e la prosperità europea.

Affinché la transizione digitale e verde abbia successo, dobbiamo sfruttare appieno il potenziale di innovazione delle nostre aziende. Dobbiamo garantire l’effettiva attuazione delle norme esistenti e lanciare nuove iniziative per rimuovere le barriere, ridurre la burocrazia e completare il mercato in settori strategici chiave.

L’era digitale richiede regole adeguate per garantire un elevato livello di sicurezza dei prodotti e dei servizi e la modernizzazione dei diritti dei consumatori. L’Europa deve essere ambiziosa nell’assumere un ruolo guida nell’innovazione e nelle nuove tecnologie, come l’IA, garantendo allo stesso tempo che siano incentrate sulle persone e sull’utente.

  • Conclusione dei negoziati e adozione del programma del mercato unico per il quadro finanziario pluriennale 2021-2027. Questo programma fornirà un ulteriore sostegno alle PMI, faciliterà il loro accesso ai mercati e migliorerà l’ambiente imprenditoriale. Il nostro obiettivo è quello di promuovere la competitività dei settori chiave della nostra economia, la modernizzazione dell’industria e l’imprenditorialità. In questo modo, vogliamo rafforzare il funzionamento del mercato interno attraverso un’applicazione più efficace del principio del riconoscimento reciproco e delle norme sugli appalti pubblici e garantire un livello elevato di protezione, sostenibilità e sicurezza dei prodotti.
  • Creare un mercato unico sostenibile per le imprese e i consumatori lavorando su un piano d’azione ambizioso per l’economia circolare. Il nostro obiettivo è quello di ridurre l’impronta ambientale della produzione e del consumo nell’UE, incoraggiando al contempo l’innovazione e lo sviluppo di modelli di produzione e di consumo sostenibili.
  • Valutazione del regolamento sui prodotti da costruzione, che stabilisce condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione in Europa. Ci concentreremo sulla valutazione dell’attuazione delle norme da parte degli Stati membri e del funzionamento del mercato interno nel settore dei prodotti da costruzione. Infine, forniremo una guida politica per le azioni future laddove necessario.
  • Monitoraggio delle future relazioni e del partenariato tra l’UE e il Regno Unito sulle questioni relative al mercato interno e all’unione doganale.

I miei articoli

1515 Dicembre 2020

Digital Services Act: verso un’Europa punta di diamante della politica digitale!

Con il pacchetto legislativo presentato oggi dai due Commissari di Renew Europe, Thierry Breton e Margrethe Vestager, l’Europa si attesta come punta di diamante della politica digitale nel panorama internazionale, e pone le basi per un Internet più sicuro e più sano, mirando a tutti i collegamenti della catena, dalla segnalazione di contenuti illegali alla loro rimozione. Come ha affermato la presidente Ursula von der Leyen nel suo +++

22 Settembre 2020

Fare dell’Europa il primo mercato sostenibile al mondo

Abbiamo fissato un livello molto alto di ambizione per l’Europa in materia ambientale. L’Europa deve ora posizionarsi come modello normativo globale per promuovere modalità di produzione e di consumo sostenibili.

Per realizzare un nuovo modello di economia circolare, propongo che il Parlamento lavori sulle seguenti priorità:

  • Definire le diverse categorie di prodotti
  • Garantire un’attuazione più rigorosa delle norme esistenti
  • Migliorare il livello di informazione dei consumatori
  • Combattere l’obsolescenza programmata
  • +++

2828 Luglio 2020

Transizione digitale: c’è ancora un elefante nella stanza

La crisi COVID-19 ha colpito la nostra vita in molti modi. Quasi da un giorno all’altro, siamo stati spinti a farlovivere più “online” che “offline”: il telelavoro, lo shopping online, i “raduni” online sono diventati la norma. Il nostro modo di vivere è soggetto a una digitalizzazione irreversibile.

Purtroppo, spesso invece di essere davanti alle nuove realtà, stiamo frettolosamente cercando di raggiungerle.

 

Vogliamo trasformare +++

1717 Luglio 2020

Legge sui servizi digitali – Conclusioni della tavola rotonda franco-italiana del 15 luglio 2020

Oggi Sandro Gozi e Stéphanie Yon-Courtin, membri della Commissione Mercato Interno e Protezione dei Consumatori (IMCO) del Parlamento europeo, hanno tenuto una tavola rotonda online di esperti sulla futura legge sui servizi digitali.

 

Hanno partecipato esperti francesi e italiani in rappresentanza di università, imprese e consumatori. L’obiettivo era quello di trovare delle convergenze nell’approccio di Paesi come la Francia e l’Italia.

 

La tavola rotonda ha affrontato due argomenti principali: le +++

2424 Giugno 2020

Sviluppiamo un mercato unico sostenibile

o

“Mai sprecare una buona crisi”

 

L’attuale crisi ci pone varie sfide economiche e sociali, il cui impatto reale sarà ancora rivelato nei prossimi mesi. Allo stesso tempo, qualsiasi tipo di crisi può essere buono. Ci sveglia, ci fa pensare, cambiare e infine evolvere. Ogni crisi rappresenta opportunità. La chiave è sviluppare la visione per riconoscerle. Per dimostrare il coraggio di agire su di loro. Per +++

2020 Maggio 2020

Buoni vacanza europei a sostegno degli operatori turistici

“Creati sul modello dei buoni vacanze francesi, il loro scopo sarebbe quello di sostenere il potere d’acquisto degli europei per sostenere l’attività degli operatori turistici europei.”

Oggi, su iniziativa congiunta di Sandro Gozi e Irène Tolleret, un gruppo di 12 deputati della delegazione Renaissance au Parlamento Europeo ha chiesto alla Commissione europea di creare dei buoni vacanza europei per sostenere gli operatori turistici europei. Questa iniziativa offrirebbe un notevole +++

2020-04-21T14:00:05+02:00

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.