Interrogazione alla Commissione con richiesta di risposta scritta

Bruxelles, 28 luglio 2020

Conformità delle autoproclamate “zone libere da LGBT” in Polonia al principio di non discriminazione e allo Stato di diritto in vista di Next Generation EU

Dal 2019, oltre 100 autorità regionali o locali polacche si sono dichiarate “zone libere da LGBT” o hanno adottato delle Carte regionali dei valori familiari. Esse si sono impegnate a non intraprendere alcuna azione per incoraggiare la tolleranza nei confronti delle persone LGBTI e a non fornire assistenza finanziaria alle ONG che promuovono l’uguaglianza.

Tali risoluzioni sono in contrasto con lo spirito dei trattati UE e con gli obiettivi dei programmi UE. Rappresentano una minaccia allo Stato di diritto e alle libertà fondamentali delle persone LGBTI, in quanto legittimano la discriminazione e possono alimentare un ulteriore odio nei loro confronti.

Il 21 luglio il Consiglio europeo ha approvato il piano di rilancio Next Generation EU. Il paragrafo 22 delle sue conclusioni sottolinea la necessità di tutelare lo Stato di diritto e gli interessi finanziari dell’Unione conformemente ai principi generali dei trattati dell’Unione, in particolare ai valori dell’articolo 2 del TUE. Il paragrafo 23 prevede che “sarà introdotto un regime di condizionalità a tutela del bilancio e di Next Generation EU. In tale contesto, in caso di violazioni, la Commissione proporrà misure che dovranno essere adottate dal Consiglio a maggioranza qualificata.”.

Quali azioni intende avviare la Commissione per individuare le politiche subnazionali che mettono a rischio lo Stato di diritto e i diritti delle persone LGBTI?

Come intende la Commissione impedire alle autorità regionali e locali di utilizzare i fondi dell’UE per finanziare politiche illiberali e anti-LGBTI?

Cofirmatari:

  • Sandro GOZI (Renew)
  • Moritz KÖRNER (Renew)
  • Chrysoula ZACHAROPOULOU (Renew)
  • Olivier CHASTEL (Renew)
  • Irène TOLLERET (Renew)
  • Karen MELCHIOR (Renew)
  • Pierre KARLESKIND (Renew)
  • Irena JOVEVA (Renew)
  • Klemen GROŠELJ (Renew)
  • Sophia IN ‘T VELD (Renew)
  • Andrus ANSIP (Renew)
  • Bart GROOTHUIS (Renew)
  • Linea SØGAARD-LIDELL (Renew)
  • María Soraya RODRÍGUEZ RAMOS (Renew)
  • Asger CHRISTENSEN (Renew)
  • Liesje SCHREINEMACHER (Renew)
  • Barry ANDREWS (Renew)
  • Ilana CICUREL (Renew)